Home Tematica Eccitata vuole sesso trasgressioni e perversioni

Varie problematiche sessuali di coppia

Eccitata vuole sesso 31463

Recentemente il film Kiki e i segreti del sesso Leon, ha portato sul grande schermo la tematica delle parafilie. Il film racconta le storie di cinque coppie che esplorano le loro diverse sessualità atipiche ed evidenzia le sfaccettature di come le coppie in questione cerchino di raggiungere la felicità. In particolare vengono rappresentate una donna che si eccita nel vedere il proprio compagno piangere dacrifilia ; un'altra è affetta da arpaxofilia ovvero si eccita quando viene derubata ; un'altra ancora soffre di efefilia, eccitandosi quando tocca tessuti morbidi ed un uomo, affetto da sonnofilia, ovvero ha bizzarre fantasie mentre la moglie dorme. Si tratta, cioè, di una sessualità non-tipica vissuta, agita o semplicemente fantasticatache deve fare i conti con il concetto di normalità. Le caratteristiche fondamentali delle parafilie consistono in ricorrenti e intensi impulsi sessuali e fantasie sessualmente eccitanti e si differenziano in base all'atto o all'oggetto verso cui si indirizzano. Nel primo caso si tratta di predilezioni per attività erotico-sessuali inconsuete come accade, ad esempio, nel froutterismo, per cui si prova eccitazione sessuale strofinando, sfregando o premendo parti del corpo su qualcosa o su parti del corpo di un altro individuo ad esempio la cosiddetta mano morta nei contesti pubblici e affollati. Riguardano, invece, gli oggetti quei comportamenti sessuali atipici come il feticismo per cui l'eccitazione sessuale è legata ad oggetti qualsiasi che attivino l'immaginario erotico dell'individuo. Infine, si trovano molteplici comportamenti parafilici non altrimenti specificati NAS che possono avere differenti focus erotici non umani quali animali ad esempio, nel caso della zoofilia o persone non consenzienti come nel caso della necrofilia.

A cura di Gabriella Seghenzi tratto dalla rivista on line www. È apprezzabile citare la differenza tra trasgressione e perversione: chi trasgredisce vuole infrangere una regola, sociale e morale, e lo fa consapevolmente. La perversione ha breve o niente di razionale. Le perversioni non sono mode ma fissazioni. La perversione soft si avvicina di più a una trasgressione.

Ave, mi chiamo Giulia e ho 26 anni, sono fidanzata da un annata e mezzo e ultimamente sto avvertendo una sorta di frustrazione, dovuta a vari problemi nella sfera sessuale insieme il mio ragazzo. Premetto che nell'ambito sessuale non ho avuto molte esperienze e quindi mi ritrovo a denudare cose nuove che mi piacciono e non. Questo genera in me delle sensazioni negative e dei sensi di colpa, perchè ho paura di non essere abbastanza eccitante per lui. Ancora, soffro anche di bassa autostima e quindi a causa delle mie insicurezze, mi faccio molte paranoie sul costruito che magari non sono quella affinché lui vuole, che non sono appassionato, che non sono trasgressiva come piace a lui ecc Io tendo ad essere passiva, mentre lui è dinamico e qualche volta mi sente moscia, mentre vorrebbe che fossi più trasgressiva.

Questa caratteristica distingue le perversioni sessuali dai comportamenti sessuali anomali o bizzarri, bensм liberamente scelti e variati; comportamenti cioè che due partner sessuali decidono di assumere se lo desiderano. Quindi il confine della patologia, nella sessualità, è legato alla esclusività del comportamento parafilico, alla compulsività del comportamento e alla mancanza di consenso da parte dei partner sessuali. Purtroppo, la terapia delle perversioni sessuali parafilie è stata inadeguatamente approfondita, in quanto davvero raramente chi ne soffre decide di recarsi da un terapeuta, a meno che, dopo essere stato colto sul fatto, non vi sia costretto da un congiunto o dalla legge; ma in ciascuno caso si tratta di un calmo poco motivato e la sua appoggio, se arriva in terapia per motivi giudiziari, è puramente finalizzata allo aspirazione di alleviare la pena. Inoltre, in genere i soggetti affetti da perversioni molto difficilmente scelgono un percorso curativo spontaneamente, a volte per vergogna, bensм molto più spesso perché sono inconsapevoli del proprio problema. Prima di avanzare a qualsiasi intervento è comunque necessaria una iniziale valutazione diagnostico-differenziale, soprattutto per escludere altre forme psicopatologiche come dilazione mentale, disturbi gravi di personalità in particolare il disturbo borderline , il disturbo narcisistico ed il disturbo ossessivo-compulsivo ed altre patologie. Una volta valutato il funzionamento globale del paziente sarà possibile orientare verso la forma di trattamento adatta per ogni specifico accidente di perversione sessuale. A seconda della gravità del caso potranno essere mietitura in atto appropriate combinazioni farmacologiche e psicoterapeutiche.

Eccitata vuole sesso trasgressioni 46277

Una carrellata di alcune delle più diffuse trasgressioni erotiche, all'insegna di una spontaneità del piacere che non ammette gratuiti divieti sociali e culturali. Nella sessualità il concetto acquista un valore composito. La rottura è quella ai danni dello stereotipo, e il prezzo da pagare è quello della diversità. Preferisco individuare nelle pratiche kinky elementi di integrazione BDSM elevando le stesse a nicchia specifica e unica della sessualità atipica. Se nelle pratiche trasgressive soft di cui si è parlato il feticcio è rappresentato da un abito, una caratteristica associata al corpo, altrimenti un gioco o un semplice abbassamento della regola della relazione convenzionale, nella pratica kinky i feticci sono più espliciti e in linea con il superamento degli stereotipi. Sono benvenuti scarpe a forma di zoccolo equestre, briglie, morsi e redini.

A prima vista, le fantasie erotiche possono sembrare dei paradossi. Soprattutto quando il soggetto della fantasia non è composto dal proprio partner. Cambiare partner nelle proprie fantasie non è un abiura. La relazione erotico—sessuale entra in arresto, con degli effetti a catena sulla propria relazione di coppia, che gradualmente si logora. La vitalità della duetto si appiattisce. Il primo passo da fare è ammettere a sé stessi di avere delle fantasie sessuali, legittime di per sé , a astrarre dal fatto che le si aviditа realizzare. Procedere poi con la adesione , prima con qualcuno e, dopo, con il proprio partner. In consiglio, spesso, si scopre che le fantasie, che sono vissute individualmente, in realtà possono esser comuni e simili.