Home Scelta Donna extracomunitaria per matrimonio desidero riservata

Coppie di fatto e contratti di convivenza l’esperto risponde

Donna extracomunitaria per 42125

Noi siamo una coppia gay Italiana di 46 e 57 anni residenti a Torino. Viviamo insieme dalabbiamo comprato una casa insieme nel e da tale data siamo nello stesso stato di famiglia. Nel abbiamo effettuato una scrittura privata presso il nostro notaio ed il 6 giugno dello scorso anno ci siamo sposati a Porto Portogallo. La ringrazio per la cortese attenzione accordata S.

Nel caso ci siano dei figli, nati o adottati dalla coppia, i termini vengo ridotti della metà. Cittadino alieno figlio o nipote in linea affitto di cittadini italiani per nascita, abitante legalmente in Italia da almeno 3 anni. Cittadino straniero maggiorenne, adottato da cittadino italiano, residente legalmente in Italia da almeno 5 anni, successivi all'adozione. Cittadino straniero che ha prestato attivitа, anche all'estero, per almeno 5 anni alle dipendenze dello Stato Italiano, in questo caso la domanda di abitanti italiana va richiesta alla competente Autorità Consolare. Cittadino U. Cittadino apolide oppure rifugiato residente legalmente in Italia da almeno 5 anni. Cittadino extracomunitario abitante legalmente in Italia da almeno 10 anni. Per tutti i cittadini stranieri che rientrano in una delle fattispecie su indicate, è richiesto il detenzione di un altro requisito, quello del reddito personale o del reddito familiare se appartenenti allo stesso nucleo familiare e sullo stesso stato di congregazione.

Di seguito le risposte scritte ad alcune delle domande ricevute: Domanda su coabitazione Per far iniziare una convivenza civico leggo che uno dei due amante deve comunicare il cambio di abitazione per motivi affettivi. Se il mio partner fa questa comunicazione unilateralmente a mia insaputa, rischio di risultare come convivente di fatto e quindi in dovere di, ad esempio, provvedere al mantenimento in caso di separazione? Ringraziamenti, Bernardo R. Risposta Sui rapporti di convivenza abbiamo organizzato una video chat per settembre prossimo ma Le posso già anticipare che se la duetto vive sotto lo stesso tetto ove avete fissato la residenza è evidente che soggiacete a tutte le previsioni previste per la coppia di costruito. Per le quali, per inciso, non esiste il diritto al mantenimento in caso di separazione ma solo la possibilità di beneficiare degli alimenti nel caso in cui un parte versi in stato di bisogno e non sia in grado di provvedere a se stessa. Io e il mio compagno ci siamo uniti a Palermo , città dove esiste il catalogo delle unioni civili. Vi ringrazio. Individualitа e il mio compagno stiamo valutando di registrare la nostra unione, una convivenza che dura da ormai 23 anni.