Home Scelta Compagna di vita invio foto in privato

Fotografare di nascosto una persona è reato?

Compagna di 51742

Di fronte alla quasi totale incontrovertibilità di uno screenshot [1] non ci sono giuramenti che tengano. La ratio di tale articolo presenta dei punti di contatto con quella del nuovo, sopracitato, art. Ebbene, la condotta esaminata in questa breve trattazione è molto scivolosa: il rischio di ledere garanzie di rango costituzionale è pressoché certo quando la finalità della condivisione sempre da parte di un partecipante della conversazione sia diffamatoria, tuttavia anche nel caso in cui la condivisione avvenga solamente a titolo informativo, bisogna prestare molta attenzione al contenuto dello screenshot e accertarsi che da esso non siano deducibili dati protetti. Teoria interdigitale e mobilità interconnessalibreriauniversitaria. Avendo preso visione dell'informativa sulla Privacy di CyberLaws, presto il mio consenso ad essere contattato per la newsletter e altre iniziative di marketing di CyberLaws. Potrai cancellare la tua iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link presente in calce a ogni nostra email. Usiamo Mailchimp come piattaforma per gestire la nostra newsletter.

Durante una passeggiata in città, ti sarà capitato di fotografare, con il tuo cellulare, una piazza sovraffollata e di ritrarre nel tuo scatto delle persone sconosciute, senza che queste se ne accorgessero. Nel pub che frequenti il sabato sera, insieme ai tuoi amici, ti sarai scattato una serie di selfie e sullo sfondo avrai astuzia, poi, i visi di altre persone presenti nello stesso locale. Ti sarà capitato anche di fotografare il tuo vicino di casa, mentre si occupava del suo giardino. Probabilmente, qualcuno ti avrà colto sul fatto e ti sarai difeso con la convinzione affinché fotografare persone in un luogo collettivo, o fuori dalle mura di abitazione, non sia illecito. Dobbiamo, invero, informarti di una recente sentenza, con la quale la Corte di Cassazione ha affermato che fotografare di nascosto una persona è reatoanche quando questo avvenga al di fuori di un posto privato.

Come difendersi? Hai intrattenuto una chat insieme una persona. Inviare screenshot è reato? Ebbene, inoltrare uno screenshot potrebbe avviarsi a ledere uno di questi diritti. Si tratta di tre condotte affinché, in ordine decrescente, pongono la chiacchierata su un livello più o inferiore pubblico, determinando comunque la conoscenza, da parte di altri soggetti non autorizzati, di fatti riservati. E, in attuale caso, i diritti possono essere di due tipi:. Diversamente, inviare uno screenshot non è reato. Carlo chiede a Matteo informazioni in merito al miglior percorso da seguire per arrivare a una determinata destinazione.

Chi non ha mai pubblicato, nemmeno una volta, una foto dei propri figli o nipoti? Spesso leggiamo articoli sulla pericolosità di questa ormai consuetudinaria e voyeristica pratica. Naturalmente, bisogna distinguere se le foto sono private o vengono pubblicate da testate giornalistiche o online. I diritti dei minori sono, ancora, garantiti dalla legislazione ordinaria civile e penale. Specifiche norme sono previste dalla legge sul diritto di autore l.